Assicurazioni 4.0, nasce l’Italian Insurtech Association

Accelerare la trasformazione digitale nel settore assicurativo per raccogliere l’interesse crescente degli utenti per servizi assicurativi on demand. Con questo intento è stata costituita l’Italian Insurtech Association (IIA), l’associazione che riunisce alcuni dei principali operatori e imprenditori dell’Insurtech italiano.

Seppure gli italiani siano sempre più utilizzatori di servizi digitali – con 12,7 milioni (un terzo della popolazione tra 18 e 74 anni) che hanno utilizzato nel 2019 almeno un servizio fintech e buona parte dell’utenza bancaria opera prevalentemente on line – la diffusione delle assicurazioni digitali è ancora ridotta, nonostante il gradimento degli utenti per l’Insurtech sia elevato, come testimoniano i dati dell’Osservatorio Fintech & Insurtech del Politecnico di Milano per cui 9 utenti su 10 mostrano predisposizione per le assicurazioni on demand.

L’Associazione si prefigge di sviluppare e divulgare la cultura della tecnologia Insurtech, con l’obiettivo di divenire punto di riferimento per le istituzioni nel rappresentare le istanze degli associati. In questo senso, l’Italian Insurtech Association conta di poter presto veder aderire tutti gli operatori e broker assicurativi, dai più piccoli alle grandi compagnie, per muoversi come soggetto di primaria rappresentanza verso gli enti di categoria e governativi.

IIA debutta con 45 soci iniziali rappresentativi di tutte le verticali dell’industria insurtech.

I soci fondatori dell’IIA sono dieci tra manager e imprese: Simone Ranucci Brandimarte e Gianluca De Cobelli (co-fondatori di Yolo Group, primo gruppo italiano di servizi e intermediazione assicurativa digitale), Gerardo Di Francesco (managing partner di Wide Group, società di brokeraggio assicurativo), Alfredo Scotti (President KT&Partners), Cristiano Flavio Josef (manager di Swiss Re Zurich), Net Insurance (compagnia assicurativa), Propensione (società d’intermediazione assicurativa), Wide Group, Yolo e lo Studio Legale D’Argenio Polizzi e Associati.

Ai dieci fondatori si sono aggiunti 35 soci tra compagnie assicurative e altri operatori del mercato.

Il primo mandato di presidenza del consiglio direttivo dell’associazione è stato attribuito a Simone Ranucci Brandimarte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *